CONTENUTO DELLA PAGINA

CULTURA E TURISMO

CULTURA E TURISMO

SITI ARCHEOLOGICI / MUSEO E REPERTI

Villaggio nuragico di Abini

Quota: m 260 s.l.m
Dimensioni: superficie mq 20.000
Ambito culturale: Nuragico

Santuario di era nuragica Abini è situato nel territorio di Teti. I suoi resti sono in buona parte interrati nella valle percorsa da un fiume che sfoccia nella valle del Tirso. Il primo ritrovamento risale al 1865 quando alcuni pastori ispirati da ricorrenti sogni fecero degli scavi nella località di Abini, questi portarono alla luce una varietà di oggetti. Abini risale ai secoli VIII e VII a.c.. Il villaggio ha una superficie di 20.000 mq., si estende nell'area prossimale al corso d'acqua ed è costituito da 26 capanne e da un ''recinto delle riunioni'', dove si trova un pozzo sacro. Di quest'ultima costruzione non è attualmente visibile nessuna forma di costruzioni, se non alcuni ''conci di coda'' in trachite con la faccia a vista accuratamente lavorata. Lo scavo vero e proprio del sito archeologico venne compiuto per la prima volta nel 1930 dal Taramelli che vi rinvenne una notevolissima quantità di bronzi nuragici di ottima fattura e in buon stato di conservazione, esposti adesso nel Museo Archeologico di Cagliari.

SITI ARCHEOLOGICI / MUSEO E REPERTI

Capanne nuragiche nella vallata di Abini


Villaggio nuragico di S'Urbale

Quota: m 890 s.l.m
Dimensioni: superficie mq 10.000
Ambito culturale: Nuragico


Il villaggio nuragico di S'Urbale è posto su una collina vicino al paese di Teti e si estende in per una superficie di 10.000 mq. Il villaggio venne per la prima volta interessato da lavori di scavo nel 1930 quando il Taramelli portò alla luce 12 delle 50 capanne di cui segnalò la presenza. Queste erano costruite in blocchi di granito appena smussati posti in opera a filari senza uso di leganti con l'ingresso quasi sempre rivolto verso sud/est. La copertura era conica, formata da pali disposti a raggera che avevano la funzione di reggere le frasche consolidate con l'argilla. Gli ultimi scavi risalgono al periodo 1981-84, dopo tre anni di studi e scavi vennero alla luce numerosi reperti datati 1200-900 a.C. Attualmente vengono conservati nel ''Museo Archeologico'' di Teti.

SITI ARCHEOLOGICI / MUSEO E REPERTI

Capanna nuragica nel Villaggio nuragico di s'Urbale




Villaggio nuragico di Carratzu

Quota: m 820 s.l.m
Dimensioni: superficie mq 1.000
Ambito culturale: Prenuragico

Situato ad Est rispetto al nuraghe Alinèdu, si trova il villaggio di Su Carràzzu. Esso è costituito da una serie di capanne di forma circolare di cui solo 2 sono chiaramente individuabili, realizzate con pietre di modeste dimensioni. Testimonianze hanno fornito notizie sul ritrovamento di ceramiche pressoché intatte.

SITI ARCHEOLOGICI / MUSEO E REPERTI

capanne nuragiche



Villaggio nuragico di Su Ballu

Situato su uno dei maggiori rilievi del comune di Teti si trova un villaggio di piccole capanne di forma irregolarmente circolare. Esso è formato da un recinto fortificatorio megalitico inglobante notevoli emergenze rocciose, del quale sono individuabili chiaramente due ingressi. Il materiale ceramico rinvenuto è ascrivibile ad un ambito culturale nuragico.

SITI ARCHEOLOGICI / MUSEO E REPERTI

P.ta Su Ballu - Un antico villaggio nuragico si erge in cima a questa montagna

Nuraghe Alinèdu

Quota: m 809 s.l.m
Dimensioni: h m 2.60; diametro esterno m 11.30
Ambito culturale: Prenuragico

Il monumento, un nuraghe a tholos semplice, è situato in una vallata costeggiata da ripidi pendii collinari. A circa 1700 m verso Sud si trova il villaggio di S'Urbale. Il nuraghe, anche se parzialmente interessato da un crollo, è leggibile per buona parte delle sue strutture. La struttra è realizzata in opera poligonale con conci di granito di medie e grandi dimensioni.

SITI ARCHEOLOGICI / MUSEO E REPERTI



Tomba dei giganti (S'Urbale)

Quota: m 850 s.l.m
Dimensioni: h m 0.95; lungh. m 8.5; larg. m 1.25
Ambito culturale: Nuragico

La sepoltura è localizzata in un'altura adibita a pascolo è situata nelle vicinanze dell'omonimo villaggio nuragico, a poche centinaia di metri in direzione Est. Della tomba si conserva un tratto di corridoio, delimitate da lastre ortostate chiuse nel fondo da un blocco di granito lavorato ad abside, coperto da una lastra dello stesso materiale, probabile elemento della originaria copertura, che perciò doveva essere a solaio piano.#IMG6


Tomba dei giganti di Atzadalai

Quota: m 803 s.l.m
Dimensioni: lungh. m 3.25; larg. m 1.50
Ambito culturale: Nuragico

La sepoltura è localizzata in un'area collinare, adibita a pascolo. Attualmente, la struttura è quasi interamente distrutta e purtroppo utilizzata spesso come discarica di rottami. In seguito alla ripulitura del monumento è stato possibile individuare quattro sole lastre di cui una quale parete di fondo, ortostatica mentre le altre tre disegnano la bozza di quello che doveva essere in origine la tomba. Sono infatti evidenti due lastre sul lato sinistro e due lastre sul lato destro infisse a coltello.#IMG7

Nuraghe Turria

Quota: m 868 s.l.m
Dimensioni: Diametro esterno m 13
Ambito culturale: Nuragico

Il nuraghe è situato in una zona d'alta collina, è costruito su un affioramento roccioso granitico, da cui si domina il territorio circostante. Attualmente del nuraghe, probabilmente del tipo tholos, si può apprezzare solo il perimetro esterno che si conserva per un'altezza massima di m 1.70. L'ingresso si presenta architravato e di esso sono visibili solo due blocchi degli stipiti sottostante l'architrave. Sono inoltre visibili due elementi di copertura del corridoio, che doveva essere un solaio piano.#IMG8

Torna all'inizio della pagina

AIUTI, SOTTOMENU DELLA PAGINA E ALTRE SEZIONI DEL SITO

Torna all'inizio della pagina