Articoli

Ordinanza N. 1 del 12/03/2020 - EMERGENZA COVID-19 – ADOZIONE MISURE PREVENTIVE E PRECAUZIONALI

Ordinanza N. 1 del 12/03/2020 - EMERGENZA COVID-19 – ADOZIONE MISURE PREVENTIVE E PRECAUZIONALI

Ordinanza N. 1 del 12/03/2020 - EMERGENZA COVID-19 – ADOZIONE MISURE PREVENTIVE E PRECAUZIONALI

IL SINDACO
Considerato che l’ epidemia legata al COVID 2019 interessa tutto il Territorio nazionale;
Richiamate :
- Le raccomandazioni dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità;
- Le circolari emanate del l Ministero della Salute;
Visti:
- il Decreto legge nr. 6 del 23/02/2020 a firma del Presidente della Repubblica avente ad oggetto: Misure
urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
- il D.P.C.M. dell’ 08/03/2020;
- le Ordinanze del Presidente della Regione Sardegna n. 2 del 24 febbraio 2020, n. 3 del 27 febbraio 2020,
n. 4 dell'8 marzo 2020 e n. 5 del 9 marzo 2020;
- la nota della Prefettura di Nuoro;
Ricordato che, nell’ambito della Regione Sardegna con le ordinanze sopra richiamate viene disposto:
la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi, e di ogni forma di riunione in
luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi
aperti al pubblico;
la sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché della
frequenza della attività scolastiche;
la sospensione immediata su tutto il territorio regionale delle attività:
a – delle discoteche;
b- di ogni altro luogo di svago o divertimento la cui frequentazione, per le modalità di ritrovo, comporti
assembramento degli utenti e comunque non consenta che il servizio sia espletato per i soli posti a
sedere e con il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro di cui all’allegato 1,
lettera d) al DPCM 4 Marzo 2020-03-11
DISPONE
Il pieno rispetto delle misure igienico-sanitarie disposte dalla Presidenza del Consiglio dei
Ministri e dal Governatore della Regione Sardegna e la piena attuazione delle misure restrittive
come di seguito richiamate:
- la sospensione dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado nonché della
frequenza delle attività scolastiche, nonché delle ludoteche, centri giochi, doposcuola privati e comunali;
- la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso anche se svolte in luoghi chiusi aperti al pubblico;
- la chiusura di ogni altro luogo di svago, divertimento o che comporti aggregazione di persone ( palestre, piscine, centri benessere, sale da ballo, sale bingo, sale giochi, sale scommesse, discoteche e locali assimilati) la cui frequentazione, per le modalità di ritrovo, comporti affollamento di persone e comunque non consenta che il servizio sia espletato per i soli posti a sedere e con il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro di cui all’allegato 1, lettera d) al DPCM 4 Marzo 2020;
RACCOMANDA
Ai gestori:
- delle attività di ristorazione, bar e simili, di osservare e fare osservare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro di cui all’allegato 1, lettera d) al DPCM 4 marzo 2020, ricordando che per l’inadempienza accertata e disposta, come sanzione, la sospensione dell’attività;
- degli esercizi commerciali, diversi da quelli sopra elencati. L’adozione di misure organizzative tali da consentire un’ accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti di persone, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di cui sopra.
Nell’espletamento delle attività lavorative del Comune di Teti
ORDINA
L’adozione delle seguenti misure a tutela della salute dei dipendenti e dell’utenza:
- La chiusura al pubblico degli uffici comunali ad esclusione di quelli che rendono servizi pubblici essenziali ( Polizia Locale, Stato Civile, Cimitero, Elettorale);
- La predisposizione di modalità alternative che garantiscano l’espletamento delle urgenze limitando al minimo indispensabile il contatto con l’utenza, privilegiando nella gestione delle suindicate urgenze, le modalità telematiche;
- Agli uffici che erogano i servizi essenziali, di limitare l’attività agli atti urgenti e indifferibili garantendo i dipendenti e l’ utenza;
- La limitazione del rischio delle CIE solamente ai casi di comprovata urgenza e previo appuntamento telefonico;
- Di limitare la ricezione dei documenti all’Ufficio Protocollo alle sole modalità telematiche o mediante il servizio postale;
- Di dare piena attuazione alle indicazioni disposte per le misure di pulizie e sanificazione degli ambienti di lavoro;
- Per tutti i motivi sopra richiamati si dispone la chiusura degli Uffici Comunali a far data dal 12 Marzo 2020 sino al giorno 17 Marzo 2020 compreso;
DEMANDA
- L’attuazione di quanto sopra ai Responsabili dei Servizi, per le rispettive competenze agli stessi assegnate;
- La pubblicazione della presente all’Albo pretorio e nella sezione informativa del sito istituzionale, nonché la sua trasmissione alle autorità competenti per le rispettive competenze attuative.
Le disposizioni di cui sopra rimarranno valide sino a nuova comunicazione

Condividi: