Villaggio nuragico di Abini

Dettagli della notizia

Quota: m 260 s.l.m
Dimensioni: superficie mq 20.000
Ambito culturale: Nuragico

Data:

08 Agosto 2023

Tempo di lettura:

descrizione immagine

Descrizione

Santuario di era nuragica Abini è situato nel territorio di Teti. I suoi resti sono in buona parte interrati nella valle percorsa da un fiume che sfoccia nella valle del Tirso. Il primo ritrovamento risale al 1865 quando alcuni pastori ispirati da ricorrenti sogni fecero degli scavi nella località di Abini, questi portarono alla luce una varietà di oggetti. Abini risale ai secoli VIII e VII a.c.. Il villaggio ha una superficie di 20.000 mq., si estende nell'area prossimale al corso d'acqua ed è costituito da 26 capanne e da un ''recinto delle riunioni'', dove si trova un pozzo sacro. Di quest'ultima costruzione non è attualmente visibile nessuna forma di costruzioni, se non alcuni ''conci di coda'' in trachite con la faccia a vista accuratamente lavorata. Lo scavo vero e proprio del sito archeologico venne compiuto per la prima volta nel 1930 dal Taramelli che vi rinvenne una notevolissima quantità di bronzi nuragici di ottima fattura e in buon stato di conservazione, esposti adesso nel Museo Archeologico di Cagliari.

Modalità di accesso

Accesso libero

Mappa

Villaggio nuragico di Abini

Santuario di Abini, SP36 - 08030

Confermato Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni a seguire.

Ultimo aggiornamento

08 Agosto 2023

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri